lunedì 30 settembre 2013

vajont 1963-2013

in oltre 8.200 a Longarone sui percorsi della memoria, sui tratti interrotti o distrutti nel disastro del Vajont, tra la valle del Piave e la Valcellina,a piedi tra Casso Erto e Castelvazzo, attraversando l'intero coronamento della diga, in rispettoso silenzio,a commemorare una pagina triste della nostra storia. Una preghiera per i 31 bimbi che avrebbe festeggiato con me i 50anni.







mercoledì 25 settembre 2013

tempo di crisi: no Cimetta

ho saputo ieri dal ragazzo del caffè che la famosa cosa a Cimetta quest'anno è stata annullata...
una corsa memorabile, che attirava molti atleti anche stranieri, che si apriva con una esibizione d'auto d'epoca e relative miss.. un percorso veloce veloce, adatto anche agli hand bike, alla sfida tra i vari sindaci dei comuni limitrofi, era sempre posizionata ad un tiro dalla venice marathon, non ne conosco i motivi, forse mancanza di sponsor e/o organizzazione, mi spiace un pò....

giovedì 19 settembre 2013

Edy

per Edy, un asciugamano con iniziali, con i suoi colori preferiti, buon compleanno

lunedì 16 settembre 2013

pizzoc







15 settembre 2013 Fregona
Diverse gare oggi in partenza da Fregona: a mezzanotte l’Antico Troi degli sciamani 80km (ridotti poi a 72) 5000d+ per 19 coppie, alle ore 6,00 il Troi dei Cimbri, 55km/2800d+, alle 8,00 il Pizzoc Trail 22km/1600d+, alle 9,00 un minitrail di 6 e 12km.
Insomma c’è né per tutti i gusti e tutte le gambe!
Scelgo la cenerentola, il pizzoc trail, una breve distanza, un saliscendi sul Pizzoc, giusto un abbraccio alla foresta del Consiglio. Si corre in semi-autosufficenza, con materiale obbligatorio di almeno 500ml di acqua e una giacchina antivento.
Migliorata la logista di partenza: quest’anno non dal centro ma dal campo sportivo vicino al parcheggio. Le ultime indicazioni, la sistemazione delle scarpe e del pettorale, la voce del bravissimo speaker Alex Geronazzo che ci chiama alla punzonatura. Mi cambio in fretta ed ho di fianco Lucio Fregona, un in bocca al lupo,è tra i favoriti di questa specialità.
Si parte, un giro e una salita alla scalinata della chiesa per ripassare nuovamente al campo sportivo per proseguire nello sterrato nel sottobosco. Ci avviciniamo, ormai più sgranati, alle passerelle per l’attraversamento delle affascinati grotte di Caglieron prestando attenzione alle teste e alle tavole bagnate. Poi salita con il passaggio ai centri di  Piai e Sonego e ancora costante e insaziabile salita al Pizzoc.
 La temperatura è piacevole, anche se in salita si suda moltissimo, il cielo è lievemente coperto dalle nubi. Quasi due ore per arrivare alla forcella pizzoc (siamo a 10km) fino al ristoro del rifugio “Città di Vittorio Veneto” immerso come al solito nella nebbia. Si corre un po’ in cresta e il panorama si apre a tratti nella pianura sottostante.
Inizia la discesa fino a Cadolten da prima ripida e insidiosa,  poi si allunga nel sottobosco incantato della faggeta. La mancanza di fango non tragga in inganno, sotto le foglie ci sono pur sempre radici e sassi che mi rallentano molto la discesa. Vengo tranquillamente superata da molti che incuranti e sicuri, saltellano e procedono veloci. Una settimana di ortopedia ed ho visto sin troppe gambe rotte! Dopo un lungo tratto cementato ecco di nuovo il passaggio esterno alle Grotte e gli ultimi 2 km, ancora una leggera salita ed arrivo al campo, Renzo,Luca e Cecilia ad aspettarmi, grazie! Chiudo molto soddisfatta con 10’ in meno dello scorso anno, 3:48.

lunedì 9 settembre 2013

marta

 buon compleanno Marta!!

san pio X^



14° marca di San Pio X a San Donà di Piave 08.09.2013

Questa mattina dal piazzale della chiesa di San Pio X^ a San Donà di Piave partiva la 14^marcia
non competitiva di 5,4 e 10,5Km con un record di iscrizioni, oltre 400 presenze.

 Il costo di iscrizione, € 5,00, a mio avviso un po’ esagerato per un pacco gara di 500gr di pasta e un succo di frutta del Billa!
Ma tant’è, si parte, sotto in gonfiabile ed è sfida. Si delineano già i possibili vincitori, sia maschili che femminili. Il percorso si snoda in zona borgovecchio, il noceto, l’argine del canale navigabile e a zing-zag per il quartiere san pio X^.Arrivo 4°donna in 50’netti.
Registrano il mio nome per la premiazione, ma ahimè, attendo inutilmente per oltre un’ora e venti (la procedura premiazioni è prolungata per permettere a tutti, anche coloro che camminano di arrivare). La premiazione è ultimata al numero d’arrivo precedente al mio.
Per la quinta volta vincitore e ritira la targa in memoria di Marco Cibin, il sempre fortissimo Alessandro Marin.

giogia3@gmail.com

martedì 3 settembre 2013

e si riprende a correre...




Un weekend di corse tra i fiumi.

Sabato 31 agosto alle ore 17,30 si è svolta a Zenson di Piave la 4° edizione di Cà Mora run, una manifestazione podistica di 5, 10 e per la prima volta anche i 18km, ovviamente la mia corsa.
Ritrovo ed arrivo a lato della chiesa anche per un nutrito gruppo di passeggiatori di nordic walking, dalle loro istruzioni coordinare penso sia una scuola. Molto suggestivo il percorso lungo le anse del Piave, su e giù per gli argini, tra lo sterrato dei vigneti carichi e profumati d’uva, mentre sono brevi i tratti asfaltati verso il centro di S.Andrea di Barbarana.
Corro insieme a Renzo ed è sempre una inaspettata e piacevole corsa. Rientriamo quindi insieme
in 1:31 e mi classifico al 3° posto, dopo l’Antonellina e Francesca. Ricco il pacco gara (vedi foto) e velocissime le premiazioni. Con il buono di € 2,50 concludiamo con una cenetta  allo stand gastronomico. Complimenti agli organizzatori: bel percorso, brevi i tratti asfaltati e ben presidiati i cambi di direzione. Da consigliare!

giogia3@gmail.com




L’A.S.D. Ruota Medunese, il Comune di Meduna di Livenza e l’A.S.D. La Confranculana hanno dato il via, domenica 1 settembre alla 1° edizione di Corrimeduna.
Vicina a casa, sulle diverse distanze di 6, 11 e ancora 18km, alcuni amici che vi parteciperanno ci fanno scegliere e dare fiducia a Meduna. E come buona abitudine, la manifestazione viene anche battezzata con uno scroscio di pioggia sul finale di corsa.
Quasi 500 gli iscritti, non male data anche la concomitanza con altre gare di oggi.
Partenza ed arrivo sotto il gonfiabile dalla bella piazza comunale alle 8,30 per il lungo percorso.
E’ sarà quasi esclusivamente campestre (le mie preferite) tra incantevoli scorci del Livenza con le fronde a specchiarsi nell’acqua, in fila indiana su stretti argini e sterrati tra campi di granoturco e vigneti. Ben posizionati e forniti i ristori.
I percorsi si intrecciano e si perdono ed è qui che vengo doppiata da Otello, sempre sorridente nonostante la fatica e l’impegno (ma come fa??) che corre invece sul percorso degli 11km.

Numerosa la segnaletica e i cambi di direzione, oltre ai cartelli di citazioni poetiche cui è doveroso scoprirne l’autore. Nell’ultimo km degli 11 incrocio la prima donna, Francesca, bravissima, mentre inizia a piovere e noi proseguiremo ancora per qualche km. Il terreno inizia ad essere un po’ pesante e sento anche la stanchezza sommata anche al lungo di ieri sera. Intravedo il ponte a forma di vela, ultima svolta per la piazza e l’arrivo in 1:36.
Ancora una mezz’oretta di pioggia ma per le premiazioni splende il sole.
Per la classifica 11 km femminili: Francesca Agostini, Anna Coran, Loredana Zamuner,
                                                 Chiara della Fiorentina, Nicoletta Corradini.
11km maschili: Otello Dall’Armi, Marco Zago, Amorino Traverso,Ennio Rosset, Matteo Cannella.
18km femminili: Fransisca Kasparova.Silvia Modolo, Silvia Marson,Elena Carnieletto, Sabrina Coran.
18k maschili: Denis Scorziello, Stefano Fantuz ,Matteo Lunardelli, Giampaolo Vendrame, Ivan Carrer.
Premiazioni per i numerosi gruppi ed anche per i gruppi che hanno partecipato ad entrambe le manifestazioni, La Confranculana e la Corrimeduna.
Ottima ed attenta l’organizzazione, nonostante gli imprevisti dei lavori in corso sull’argine del Livenza, il maltempo e qualche disguido di segnalazione.
Un particolare complimento a Gianluca, podista di fatto, ma oggi nelle vesti di organizzatore e speaker. Bravi tutti!

con nostalgia.....del mare




regali

eccomi quà, finalmente, ad aggiornare 'sto blog, e come farlo al meglio con alcuni regali ricevuti e fatti a mano (con le manine dorate) di Cristina e della mamma Ardelia?