lunedì 28 gennaio 2013

Tornaressa

mezza maratona su un percorso prevalentemente asfaltato, che tocca le frazioni di Piavon, Fossalta Maggiore, S.Nicolò, Candolè,Levada e rientro a Rustignè.
Partenza a -3° per oltre 1400 iscritti , due ristori lungo il percorso e uno, ben più consistente di frittelle e crostoli all'arrivo (1:53 per 22km circa).

mercoledì 23 gennaio 2013

topografia e orientamento



ancora una bella lezione di tipografia e orientamento, spero di averci capito qualcosa.....

Figura9.JPG (37518 byte)

24 gennaio

qualcosa che c'è stato,
sognato, o solo immaginato e
che ora non c'è più,Father's Day card

se ancora accanto a me nel tuo sorriso,
auguri papà

lunedì 21 gennaio 2013

20gennaio Monteforte d'Alpone -VR-




38° edizione della Montefortiana, un evento che unisce una manifestazione podistica internazionale, la gara agonistica, il cammino di solidarietà e che attira ogni anno un sempre maggiore numero di partecipanti. Quest’anno, forse a causa delle avverse condizioni meteo, “solo” quindicimila presenti nelle varie iniziative. A cominciare dal sabato con la marcia degli alunni delle scuole, la 6° Passi nel tempo, una marcia guidata, non competitiva, attraverso i percorsi del vino e i luoghi storici tra Soave e Monteforte. Per proseguire domenica con il 38^ Trofeo di S.Antonio Abate, una marcia non competitiva lungo i percorsi di 9-14-21 e 28km, la Maratonina Demmy, la maratonina competitiva, il Trofeo Sante Ferroli, una gara nazionale di mezza maratona riservata al gruppo Alpini, la Montefortiana Turà, la gara internazionale su circuito cittadino, riservata e su invito dei top runner. La mia scelta era per la ecomaratona clivius, 42km195mt con dislivello +2250mt., ma a causa delle abbondanti nevicate e delle piante cadute sul percorso che hanno reso quasi introvabile il tracciato, l'organizzazione decide di ridurre il percorso a 24Km. Date anche le condizioni meteo, freddo e pioggia per tutta la mattinata e la possibilità di poter rinviare la maratona alla prossima edizione  mi iscrivo per la non competitiva di 28km. Anche per “ammortizzare” la levataccia delle 4,30 e l’arrivo con il pulman del gruppo “Atletica Mareno” alle ore 8,00, mi allineo al via alle 8,30 con gli Alpini cantando l’inno di Mameli.
Scelta quanto mai giusta dato il grande flusso di camminatori che sarebbero partiti nelle ore successive. Il percorso è quasi esclusivamente su asfalto, pochi i tratti su stradine bianche dove non mancano fango e pozze d’acqua ghiacciata. La pioggia sarà sempre una costante amica di viaggio , mentre allo scollinamento, al 14km circa  anche la nebbia rende il paesaggio collinare innevato ancor più irreale. La lunga discesa su asfalto e cemento simpatizza con i quadricipiti e in diversi incroci si attraversano i tracciati degli altri percorsi, con le svolte negli ambienti più naturali della ecomaratona. Dopo i paesi di Montecchia di Corsara, Castelcerino attraversiamo il centro storico di Soave, un giro intorno alle mure scaligere per deviare, negli ultimi 4km, su un sentierino di rocce e fango.
Memorabili e a dir poco pittoreschi gli 8 ristori, presi letteralmente d’assalto per il vin brulè, le ciliegie taggiasche, la polenta e salsiccia, il minestrone e da ultimo anche la china calda!
Chiudo in 3:12, bagnata fradicia e intorpidita dal freddo, ma con la consapevolezza di una bella giornata di corsa.







porta dolci

che ne dite di questo porta dolci regalatomi da Graziella? non è carino?

giovedì 17 gennaio 2013

che emozioni!!

ma prima, cioè domenica prossima, 20 gennaio, sarò a Monteforte d'Alpone (VR) per la Montefortiana,una manifestazione che attrae oltre 20.000 iscritti nelle varie distanze, ma anche solo per una passeggiata tra i colli. Per me sarà la seconda edizione della eco maratona, una distanza di 42km e 195mt su un dislivello positivo di +2.250mt.

mercoledì 16 gennaio 2013

nevicata di stanotte


17gennaio2013

ciaspe sul Monte Piana

In prossimità del lago di Misurina si segue la forestale, completamente innevata che ci porterà al rifugio Bosi a 2205mt.  Si prosegue per la cima del monte Piana 2324mt. teatro di alcune della più cruenti battaglie durante la Grande Guerra. Qui persero la vita oltre 14.000 soldati. Ad essi è dedicata la Cappella degli Eroi, situata all'interno del rifugio.

venerdì 11 gennaio 2013

L'isola che non c'è

con molto piacere ho aderito all'iniziativa per questo progetto
 http://www.lisolachece-cpp.org/ con Sabrina e altre amiche sensibili ...
è un ricamo di Parolin, Andraz, (e di recente ci sono passata anche per il paesello)

giovedì 10 gennaio 2013

jack reacher

Jack Reacher è un film diretto da Christopher McQuarrie tratto dal romanzo La prova decisiva di Lee Child con protagonista Tom Cruise.

In una città pacifica e tranquilla, cinque persone sono uccise da un cecchino. Gli indizi portano velocemente ad un ex soldato di nome James Barr. Questi si limita a dire di cercare Jack Reacher un ex poliziotto militare che insieme ad un avvocato riuscirà a scoprire la verità.

mercoledì 9 gennaio 2013

sindrome piriforme

oggi ho scoperto cos'è il dolorino che mi perseguita da un paio di mesi, ecco che mi ha detto il fisioterapista....intanto il massaggio fà male male male

Piriforme

piriformeIl muscolo piriforme è situato in parte all'interno e in parte all'esterno della pelvi. E' generalmente costituito da tre o più più ventri che originano dalla faccia anteriore dell'osso sacro, lateralmente rispetto ai forami sacrali anteriori e dal margine della grande incisura ischiatica.
Le sue fibre si dirigono obliquamente verso il basso attraversando il grande forame ischiatico e inserendosi con un unico tendine sulla parte interna dell'apice del grande trocantere. In posizione eretta funziona da rotatore esterno (extrarotatore), da abduttore e partecipa alla retroversione del bacino (a inserzione fissa sul femore sposta la base del sacro in avanti e l'apice indietro rispetto alle ali iliache) e alla stabilizzazione dell'anca.

Nella fase di appoggio, quando l'arto inferiore è sottoposto al carico, il piriforme si contrae per contrastare la brusca rotazione interna del femore. Sebbene esista una grande variabilità individuale il piriforme prende sempre e comunque contatto con  il nervo sciatico, il nervo più grande del corpo umano che innerva i principali muscoli della coscia, dell'anca e del ginocchio.
Un'ipertrofia del muscolo piriforme e/o una sua infiammazione dovuta a sovraccarichi ripetuti o improvvisi causa in molti casi una compressione del nervo sciatico. Questa compressione causa la comparsa della cosiddetta sindrome del piriforme, che può scatenare forti dolori e parestesie (formicolii) alla regione glutea, alla coscia e alla gamba. In questi casi è possibile trarre sollievo da esercizi di ipertrofia piriformestretching piriformeallungamento muscolare che prevedano la flessione, l'adduzione e la contemporanea rotazione interna dell'anca.


E' innervato dal plesso sacrale (L5-S2)
 
 
ORIGINE Faccia anteriore dell'osso sacro e margine della grande incisura ischiatica piriforme
INSERZIONE Parte interna dell'apice del grande trocantere
AZIONE Abduce e ruota esternamente la coscia (femore), partecipa alla retroversione delbacino
INNERVAZIONE Plesso sacrale (L5-S2)

lunedì 7 gennaio 2013

corsa dea befana

...e si riprende il giro corse, a Spresiano, 15° edizione corsa dea befana su un percorso di 11km circa, nelle campagne trevigiane, temperatura gradevole, 0^ gradi, con l'odore acre dei fumi dei pan e vin

giovedì 3 gennaio 2013

programma 2013

non ho tempo, nè voglia di far bilanci
ma solo programmi : e per ora, solo
di vacanze...ecco le due mete di quest'anno













martedì 1 gennaio 2013

CAPODANNO

Terza edizione della corsetta di capodanno,  di circa 12 km,  in compagnia di un gruppetto di amici, di varie provenienze sportive, di diverse provincie, di diverse società atletiche, uno scambio di auguri per un fantastico 2013 di salute, amore, fortuna,e qualche bella corsa...

s.silvestro 2012


Cherz, un giro su percorso 22 tra Cherz,Col di Lana, Livinallongo
come chiudere in bellezza questo anno se non sulla neve, in una splendida giornata di sole, tra le montagne più belle al mondo?