lunedì 24 dicembre 2012

calendario

ricevuto da Carmen, grazie di cuore, le tue foto sono bellissime

Natale 2012

i tuoi occhi sorridenti ora mi guarderanno dal cielo, ciao Clara

quest'anno ho ricamato proprio un bel gregge!!
con ognuno la propria confezione
questo è per me, carino vero?
BUON NATALE A TUTTI!


we ad Assisi



15-16dicembre ad Assisi

Organizzato dal gruppo sportivo Atletica Mottense,  un weekend  turistico-sportivo per partecipare alla 35° edizione della “Invernalissima” una mezza maratona ai piedi di Assisi. Subito all’arrivo una breve visita alla Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli, con la guida di un giovane frate al Santuario della Porziuncola. Per salire poi, alla Basilica di S.Francesco, una visita solo parziale in quando la parte Superiore è blindatissima dalla forze d’ordine per la presenza di diverse personalità politiche che assistono al concerto di Natale. Ma la terrazza superiore offre una esposizione incantevole della valle umbra, sotto un cielo color piombo, addolcita da una gradevole temperatura. Un giro per i caratteristici vicoli verso la Piazza del Comune, la Basilica di S.Chiara e la cattedrale di San Rufino.
Ma veniamo alla gara. Domenica ore 9,30, partenza dal centro Umbria fiere, con un record di iscritti, quasi 1700 e quasi certamente record di arrivi (oltre 1500 nel tempo massimo di 2:30).Una collaudata organizzazione,una comoda logistica per luogo di partenza ed arrivo, un ristoro finale al caldo, all’interno di una struttura dell’expo, con servizi e docce vicine, ha permesso una agevole gestione del prima e post gara.
Dopo aver rispettato un minuto di silenzio a ricordo del primo presidente dell’Aspa Bastia, Giuseppe Conforto, ed è subito il via, prima dei hand-bike e poi, il folto ed allegro gruppone,  nei primi chilometri ad uscire dalla zona fieristica per proseguire verso la Basilica di S.Maria degli ngeli. Al 10° km siamo a Rivotorto, quasi al giro di boa, lungo la pianura ai piedi di Assisi. E’ da qui, da questo tratto suggestivo che  si può ammirare la maestosità della Basilica di S.Francesco. Qualche soffio di vento a ricordarci che pur siamo in inverno, ma la temperatura di 10° è ben al di sopra di quanto non siamo in questo periodo abituati a correre. Qualche variante nei saliscendi e siamo al 17° km, all’incrocio con i camminatori della non competitiva di 6km. Quattro i ristori, alcuni già privi d’acqua e da contorno, qualche postazione musicale con i babbo natale deejay. Ultimo km e i gonfiabili dell’arrivo, sempre in zona fiera, chiudo in 1:51.  Per la cronaca: dominio keniano per il podio maschile per il 22enne Julius Rono in 1:03 , mentre in campo femminile ha vinto la maestrina romana Paola Salvatori in 1:21. Molti i premi di società e di categoria (anche in terra Umbra, la dolce Antonella Feltrin ha conquistato un 7° posto di categoria!Brava!). Un week end con un bilancio assai positivo, approfondendo alcune amicizie e conoscendone di nuove, il tutto per il particolare clima di amicizia e condivisione che si respira nell’Atletica Mottense.
Bravi tutti!







venerdì 14 dicembre 2012

club 2012

anche per questo Natale, uno scambio regali con la lotteria per il club. Nonostante la poca illuminazione al Bartoel di Palazzetto ecco la ns. foresta di alberelli. (un ricordo particolare a Evelise e Nicla,buon natale!)

martedì 11 dicembre 2012

domenica di corsa

Oggi, domenica 9 dicembre si è corso a Fossalta di Piave. Due i percorsi, classici, 6 e 11km, con subito da divisione alla salitella della Modonna. Una parte di argine e golena del Piave, una parte di asfalto. La giornata è soleggiata ma si corre a -5°. Arrivo in ... minuti (non avevo l'orologio) e mi classifico 2° di categoria. Attendo le premiazione un pò al sole, mentre all'ombra si gela.Non appena Aldo mi invia, applico anche la foto.

raduno a Villach

più che le parole, le foto rendono la bella atmosfera e la gioia di ritrovarsi...un anticipo di Natale


mercoledì 5 dicembre 2012

PLANERARIO



Ieri sera, a conclusione del corso di astronomia una visita al Planerario di Padova dove il ns. relatore e direttore Dario Tiveron ci ha guidato  ad osservare e ad individuare la stella polare. Il planetario è dotato di una sistema digitale di videoproiezione a 6 canali e comodamente in poltrona sotto una cupula di 9 metri di diametro ci si ritrova immersi  in visioni spettacolari. Certo, si perde un pò l'idea romantica del cielo stellato, ma almeno si impara un pochino ad osservare tutti gli "oggetti" e i fenomeni astronomici del nostro Universo (procione(cane piccolo)sirio(cane grande)Orione (il cacciatore) l'orsa maggiore (il grande carro)Betelgeuse e Rigel (le due stelle)