giovedì 29 novembre 2012

siamo nati per correre

Secondo un nuovo studio, la sensazione di euforia che regala la corsa è stata la spinta evolutiva che ci ha reso cacciatori più efficienti e, che ci piaccia o no, degli atleti

di Christine Dell'Amore

beh, senza scomodare lo studio,oggi in pausa pranzo,sono uscita per una corsetta di un'oretta. Poi, spinta dalla curiosità di vedere il mio abituale percorso quasi completamente inondato dall'uscita del Piave, vuoi la tiepida giornata di sole, dopo tanto piovere, vuoi la tranquillità del pranzo già preparato, me la son presa comoda e.... allora ho corso quasi due ore. Le sensazioni erano buone, anche se ho ancora il postumi della maratona di Venezia, uno stiramento al gluteo e quadricite (pensare solo un mese fà si correva con pioggia/freddo/bora/e tutto il resto). Dal commento sulla corsa da parte della Fogli, ho fatta mio quello che ha detto: sarà una maratona difficile da recuperare! Ma intanto, si corre, piano, giusto piano per incontrare uno scoiattolino nero che impaurito sparisce tra i rami degli alberi.

Nessun commento:

Posta un commento