martedì 23 agosto 2011

6 rifugi 7 agosto 2011 lago di misurina-auronzo

Bellissima edizione anche se priva del sole, anzi con una fitta nebbia in vetta e un vento gelido in forcella.

Partenza posticipata alle 8,15 a causa di un bus navetta che trasportava gli atleti da Auronzo al lago di Misurina e che ha fuso il motore. 






La temperatura è un po’ bassa e mi guardo intorno per capire un po’ come vestirsi, una mezze maniche è la scelta migliore. Si costeggia il lago Adorno per lasciare l’asfalto  e proseguire lungo il sentiero 101. Salita sino al Rifugio Auronzo in 1:01’, riprendo la corsa lungo la carreggiabile sino al rifugio Lavaredo, sotto le Tre cime completamente coperte nella nebbia.
Si sale sino a  Cima Ovest per proseguire in leggera discesa  e una rapida salita al rifugio Locatelli. Ancora una timbratura di cartellino, un pezzo di cioccolato e riprendo la corsa al laghetti azzurri dei Piani, senza troppo distrarmi  dal bellissimo panorama. Mi ricordo ancora qui una sfortunata caduta. Ultima e impegnativa salita per scollinare alla forcella Toblin  a mt. 2528. Rapida discesa tra i ghiaioni al rifugio Comici 



Ancora una ripida salita sotto a Croda dei Toni,lungo il ghiaione ancora lingue di neve. Ultimo rifugio, il Carducci e la tanto temuta discesa la val Giralba.

Molto meno sofferta e quasi divertente se non devi sempre prestare attenzione alle radici e rami, ai sassi bagnati e al ghiaino franoso. Raggiunta la statale proseguo a fianco dell’Ansiei per gli ultimi, interminabili 6 km, con l’arrivo al palaghiaccio  in 5:12’, giusta in tempo prima della pioggia. 







A Franco, i tuoi occhi dal cielo mi hanno sorvegliato lungo il Giralba, grazie


Arrivederci alla 40° edizione.

Nessun commento:

Posta un commento