lunedì 23 maggio 2011

maratonina di Jesolo


21.05.11Moonlight haltf marathon Cavallino Jesolo
La prima edizione della Mezza Maratona da Cavallino a Jesolo quest’anno è organizzata dal gruppo della Venice Marathon. Già al ritiro pettorali in Piazza Mazzini a Jesolo la collauda organizzazione dimostra esperienza e competenza. Nonostante la lunga fila dei ritardatari, l’operazione si svolge in velocità. I bus navetta ci aspettano in Piazza Internazionale ed ad orario prescelto, ci porteranno, con largo anticipo alla partenza, Punta Sabbioni, dove è stato allestito un punto ristoro, molto utile viste le calde temperature. Continuano ad arrivare i bus e il piazzale ben presto si riempie. Ci incamminiamo nelle griglie di appartenenza e con il tramonto in laguna, alle 20,00 si parte. La prima parte  si corre con il vento contrario e un po’ di umidità, tutto nella norma insomma.
Nonostante la gara competitiva e quindi impegnativa, a differenza di altre corse , qui si respira un’aria di vacanza, di spensieratezza, dovuta alla location, al fattore notturno, alla presenza di tanti giovani, di tanti amici, di tanti atleti stranieri. Bellissimo l’effetto visivo del lungo serpentone di quasi 3000 partecipanti, tanto che nei primi 2-3 chilometri si corre ancora troppo intruppati. Cà Savio, Cà Ballarin e la strada di allarga per arrivare al centro di Cavallino. Seduti fuori dalle abitazioni o dai ristoranti, i residenti sono sempre molto affettuosi. Tra il 14° e 15° km la salita al cavalcavia sul Sile, una curva a gomito, un po’ di sterrato e siamo a Jesolo che è già buio. Si prosegue in Via Padania  e corriamo sino all’Aqualandia, svolta a destra che ci porta in via Bafile, per fortuna transennata (!). Si torna dunque indietro, sin quasi al faro, ultimo chiosco per ulteriore svolta sul lungomare.  L’ultimo chilometro da correre a tutta birra, ancora nella centralissima via Bafile per arrivare in 1:47 in Piazza Mazzini. Precisa e regolare a 5’ a km sino al 17°,poi ho perso un po’ il ritmo, ma và bene lo stesso. Medaglia, consegna chip, ritiro sacca, doccia, tutto veloce e ben gestito, nonostante il traffico del sabato sera jesolano e il moto raduno.
Ho seguito la volata al foto finish di Ruggero Pertile sul marocchino Zaid e il keniano Bett, mentre in campo femminile, netta la vittoria della marocchina Lamachi sul Marcella Mancini. Complimenti a tutti!


Nessun commento:

Posta un commento